9.2 C
Monaco di Baviera
domenica, Settembre 25, 2022

Romania, Stop War diventa “Pentole crude” la gaffe del Politehnica Iasi

Da leggere

La gaffe del Politehnica Iasi, che avrebbe voluto lanciare un messaggio contro la guerra in Ucraina: i giocatori, disposti al contrario, lanciano un messaggio senza senso. E cinque giorni prima il vicepresidente…

Sconosciuto ai più, e visto l’andazzo forse è meglio così, il Politehnica Iași, squadra impegnata nella seconda divisione romena, soffre di un’innata sindrome: un’implacabile propensione alla gaffe. L’ultima in ordine di tempo? Sabato, nella sfida con l’Astra Giurgiu vinta per 3-1 (almeno quello…), il Poli, così viene abbreviato, ha pensato bene di mandare un messaggio di sostegno all’Ucraina, indossando magliette con su scritto “Stop War”. Il problema è che i giocatori schierati a centrocampo, prima del fischio d’inizio, si sono disposti nell’ordine sbagliato, ovvero da destra verso sinistra, insomma al contrario. Quindi, letta nel modo tradizionale, la scritta è stata storpiata in un insensato Raw Pots (“pentole crude”) che ha strappato un amaro sorrisetto agli spettatori. L’unico messaggio corretto è quello del bambino davanti ai giocatori (vedere foto) che forse avrà spiegato ai suoi eroi come disporsi nel modo giusto.

Look sbagliato—  

Ma non è finita qui. Cinque giorni prima, su temi molto meno dolorosi, ovvero la presentazione del nuovo acquisto, il fantasista svincolato John Kamara, ha fatto scalpore il look del vicepresidente Dan Cojocaru. Il corpulento numero due del club di Iași è stato immortalato nella foto di rito con la tuta del Manchester City. Immancabili i commenti dei tifosi sui social: “Incompetente”, “mediocre”, “oscuro individuo”, “ma la nostra maglietta l’hai messa a lavare?”.

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Ultimo articolo